Storia

La Società Dante Alighieri, sorta nel 1889, ha il compito di tutelare e diffondere la lingua e la cultura italiane nel mondo e di ravvivare nei connazionali all’estero i legami culturali e spirituali con l’Italia. I fondatori intitolarono l’Associazione a Dante Alighieri per confermare che in quel nome si era compiuta l’unità linguistica dell’Italia, riconosciuta poi politicamente sei secoli dopo.

Il Comitato di Winterthur fu fondato nel 1982 da un gruppo di Svizzeri ed italiani interessati alla lingua e alla cultura italiane. Attualmente il comitato conta ca. 100 soci. Il Consiglio Direttivo viene eletto o confermato ogni anno nel corso dell’Assemblea Generale.

A differenza di istituzioni analoghe in Europa – il Goethe Institut, l’Alliance Francaise ed il British Council – la Dante Alighieri non è sovvenzionata dallo Stato. La si può paragonare alla nostra consorella svizzera, la Nuova Società Elvetica.

La Sede Centrale della Società si trova a Roma. La SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI conta oggi 503 sedi di cui 416 in 84 paesi del mondo e 87 in Italia, 190.000 soci e più di 200.000 mila studenti d‘italiano all’anno.

In Svizzera sono presenti 19 Comitati.